Category Archives: Bistari Bistari Onlus

Luci di solidarietà

Sabato 26 gennaio vi aspettiamo per una fiaccolata di solidarietà in favore dell’ospedale di Kalika, e per ricordare l’amico Mario Merelli.

Questo il programma della serata:

  • Ore 16 ritrovo presso il teatro parrocchiale di Costa Valle Imagna (Bg) in piazza Santa Maria;
  • Alla presenza dell’alpinista Marco Zaffaroni e del giornalista sportivo Carlo Brena in qualità di moderatore: “Dare e avere, il bilancio di una vita da gitante sportivo”;
  • Alle ore 17.15, con le proprie auto, partenza per il parcheggio nel centro di Valcava. Quindi, con una navetta messa a disposizione da associazione Co.Ro, si raggiungerà la località Pertus;
  • Iscrizioni alla fiaccolata e versamento quota per chi desidera cenare;
  • Quindi alle 18.15 partenza per la fiaccolata. A seguire sosta al Sacrario Monte Tesoro per ristoro gentilmente offerto dal gruppo alpini di Carenno.
  • Alle 20.15 arrivo fiaccolata al ristorante da Fausto a Valcava per cena di condivisione

E questa la locandina dell’evento:

Vi aspettiamo numerosi!

Non è (che) un’avventura

Che cosa è l’avventura? Rischio e adrenalina o ricerca di fantasia? Marco Zaffaroni insieme ad un gruppo di adolescenti si confronta sul tema che li vede su opposte posizioni e che diventa occasione per raccontarsi e intraprendere il viaggio più importante, quella alla ricerca di se stessi.

Vi aspettiamo quindi numerosi al Teatro del Circolo Fratellanza di Casnigo, sabato 5 gennaio alle ore 20:30, con ingresso libero, per questa serata di beneficenza.

A presto e, nuovamente, buon anno!

Post di fine anno

Siamo arrivati ai titoli di coda per quest’anno, ma prima di buttarci a capofitto nel 2019 pensiamo sia di dovere un post per salutarci, tracciando un bilancio del 2018 e raccontandovi delle nostre ultime iniziative. Abbiamo ben pensato di partire da ottobre, data del nostro ultimo sopralluogo in Nepal.

Ero curioso di capire com’era la situazione della strada da Jupal a Kalikaracconta lo Zaffavisto che i lavori di costruzione della strada proseguono e ora la strada c’è, anche se non ancora ultimata, ma il traffico veicolare è per il momento insignificante. Comunque è chiaro che a breve il romantico e avventuroso trekking verso il nostro ospedale sarà solo un ricordo. Ma posso dire con sicurezza che io e il amico Ciccio abbiamo assistito a cambiamenti davvero epocali nella regione del Dolpo“.

Il sopralluogo all’ospedale di Kalika è andato bene, in un anno, mediamente le visite effettuate sono fra le 10 e le 12 al giorno, le degenze sono limitate a casi molto seri, ma a prescindere non si protraggono oltre qualche giorno.

Ospedale Kalika

I costi annuali dell’ospedale sono di 51000 euro, e comprendono il mantenimento della struttura, gli stipendi del personale e l’acquisto dei medicinali.

Per quanto riguarda la scuola avevo la necessità di tornare per vedere con i miei occhi – continua lo Zaffa che anche l’ultimo dei tre stabili con quattro aule e i servizi fossero completati. E pur non trovando gli alunni, sapevo che era un periodo di vacanza, siamo stati piacevolmente colpiti perché i lavori sono stati terminati ad arte, senza contare il fatto che è evidente che le strutture sono state utilizzate e vissute“.

Sempre relativamente alla scuola i lavori sono stati ultimati proprio ad ottobre, prima della visita della nostra delegazione. La scuola ospita circa 400 alunni (divisi su tre turni) in 10 aule. Abbiamo costruito anche una sala professori per i 12 insegnanti che si alternano nella scuola, quindi possiamo dire che questo progetto è andata a buon fine ed è già in funzione.

Il vostro sostegno è per noi fondamentale e con la nostra ultima iniziativa “Noi per il Nepal, il Nepal per noi“, la corsa benefica del 26 dicembre abbiamo raccolto 1850 euro grazie alla generosità dei 233 partecipanti.

Buon anno da Bistari Bistari Onlus e a prestissimo!

Noi per il Nepal, il Nepal per noi 2018

Avete già preparato il menu natalizio? Noi abbiamo una proposta per voi, il giorno successivo vi aspettiamo al Centro Sportivo di Cesate (in via Dante), per una corsa “digestiva”, ma soprattutto benefica!

Proprio così, abbiamo organizzato la quarta edizione di “Noi per il Nepal, il Nepal per noi” l’ormai classica 5k non competitiva post Natale.

Un’occasione unica per stare in compagnia e fare del bene, il ricavato verrà indirizzato ai progetti di mantenimento dell’ospedale e della scuola in Nepal che la nostra Onlus ha finanziato.

Ci sarà un pacco gara destinato ai primi 250 iscritti e per tutti un ristoro finale per fare quattro chiacchiere in compagnia.

Clicca qui per il modulo di iscrizione

Il mio grosso matrimonio greco

Sabato 17 novembre si apre il sipario su “Il mio grosso matrimonio greco”, uno spettacolo teatrale con protagonista Toula, una 33enne greca che vive con la famiglia a Chicago. Toula si innamora di un ragazzo americano, ma dovrà vincere la resistenza della famiglia che seguendo la tradizione vuole che la giovane si sposi con un altro greco.

Una recita dei Sognattori il cui ricavato andrà devoluto in beneficenza per Bistari Bistari Onlus, quindi vi aspettiamo numerosi al Teatro S.Pio di Uboldo!

Per informazioni telefonare al 029958107.

Serata benefica pro Kalika – 20 gennaio 2018

Vi aspettiamo numerosi per una serata benefica in favore dell’ospedale di Kalika.

Si parte con una Messa in ricordo dell’amico Mario Merelli, si prosegue con una cena al Meublé Camoscio (ricordate che la prenotazione è gradita!) e poi potrete ascoltare e vedere le avventure alpinistiche del nostro Marco, Zaffa, Zaffaroni!

Vi aspettiamo!

Buon anno!

Ciao a tutti

Lo so che oggi è l’8 di gennaio del 2018 e l’ultima volta che mi avete letto era intorno al 20 agosto del 2017, scusate la prolungata assenza!

Sembra superfluo dire che il nostro tentativo di salire 30 cime oltre i 4000 entro l’anno solare è malamente fallito, e non ho nessuna voglia di stare qui ad accampare scuse e dare motivazioni del perché la nostra piccola impresa si sia fermata a quota 15, non ci siamo riusciti e bon scuse e motivazioni non servono a nulla.

Fatta la dichiarazione di fallimento il peso dallo stomaco me lo sono tolto.

Posso però anche dirvi che per quello che ci siamo impegnati, io e Simone ci siamo divertiti e il nostro sodalizio si è sicuramente rafforzato da questa esperienza, e quindi abbiamo deciso di continuare ad inanellare cime per arrivare alle fatidiche 30 ed entrare nel famigerato club, e perché no continuare magari anche un po’ oltre le 30.

Visto poi che abbiamo cominciato a prenderci un pochino di gusto a tenervi informati (ma non troppo) sui nostri movimenti sappiate che continueremo a tenervi informati sulle nostre salite e su tutto che riguarderanno le nostre attività sportive in coppia.

Non dimentichiamoci che le 30 non le abbiamo salite ma a parte il montone di bei risultati ottenuti da Simone nei Trail abbiamo anche portato un ecografo a Kalika e inaugurato la scuola a Thumi, e questo anche e soprattutto a voi che oltre a seguirci su e giù per le Alpi una bella mano e non certo solo virtuale per portare avanti i progetti Bistari Bistari nel 2017 ce l’avete data!

Quindi buon 2018 cari amici, spero pieno di sogni da realizzare.

Marco, lo Zaffa, Zaffaroni

Noi per il Nepal il Nepal per noi

Ti aspettiamo martedì 26 dicembre al centro sportivo di Cesate di via Dante per una 5 chilometri non competitiva.

L’iscrizione è gratuita, o meglio, a offerta libera, visto che il ricavato verrà devoluto in beneficenza.

Per i primi 250 iscritti ci sarà anche un pacco gara!

Vi aspettiamo alle 8 per le iscrizioni a presto e buone corse!

Diario di viaggio

Come vi abbiamo detto nelle scorse puntate la connessione dati non è il punto forte del Nepal, quindi eccovi un riassunto di quello che è successo negli ultimi giorni:

Domenica primo ottobre, dopo un bel 6 ore di viaggio su una strada per buona parte sterrata, con buche che ricordavano neanche troppo lontanamente le Fosse delle Marianne, su di un pulmann in stile diligenza del Far West, o quantomeno con gli stessi ammortizzatori,  siamo arrivati ad Arket dove abbiamo fatto sosta per la notte.

Lunedì dopo colazione abbiamo iniziato la salita tra case sparse lungo una scalinata infinita e risaie di un verde abbagliante, con un caldo del diavolo e un’umidità vicino al 1000%. Riusciamo comunque ad arrivare e a passare la notte in un’altra scuola ricostruita da poco dagli svizzeri, la sera gli abitanti improvvisano una serata danzante, non proprio vicina ai dettami del folklore nepalese, ma sicuramente molto diverente

Martedì eccoci al gran giorno, arriviamo alla scuola di Thumi tra due ali di alunni che ci metono ghirlande di fiori e ci colorano la faccia di rosso, quindi è il momeno dei soliti sermoni dei politici, quelli uguali in tutto il mondo (sia sermoni che politici), se non inutili per lo meno noiosi. Oh ci hanno pure regalato un diploma di ringraziameno, i bambini hanno cantato e ballato per noi, popolazione e maestri ci hanno straringraziato e quello sì, è stato emozionante e appagante.

Da parte nostra abbiamo apposto le targhedi ricordo a Francesca ed Anna che se ne sono andate anzitempo, sappiamo benissimo che questo gesto simbolico non le farà tornare, e non lenisce il dolore dei loro familiari, ma ci pareva bello ricordarle in un luogo anche se lontano frequentato da ragazzi come loro…

Poi abbiamo preso la via del ritorno…

Marco, lo Zaffa, Zaffaroni

L’ecografo è arrivato sano e salvo a Kalika

Quest’anno ci sono, come avrete capito molto probabilmente dalla mancanza di comunicazioni,  “piccoli problemini” di connessione qui in Nepal.

Comunque eccoci di ritorno dal sopralluogo all’ospedale di Kalika, dove le cose sembra che vadano proprio bene, non posso che dirmi soddisfatto, anche perché l’ecografo è stato super apprezzato e messo immediatamente in funzione, devo ammetterlo, il dottore è proprio in gamba! Il fenomeno si è pure sposato con una delle infermiere, tanti auguri!!!

Abbiamo anche ricevuto i ringraziamenti per l’ecografo da una delegazione femminile, tutto molto bello ed emozionante! La costruzione della strada che risale il fiume verso la capitale Dunai prosegue e sorvoliamo sulle nostre considerazioni quasi esclusivamente emotive e di cuore…

Marco, lo Zaffa, Zaffaroni